Archivi categoria: guardia

Per lei l’estate è già arrivata

Da un mese, suppergiù, sta sempre là, tra una macchina e l’altra. Ferma. Gli auricolari ben ficcati nelle orecchie, il viso color della terra, quella bruciata. La osservo da giorni, quasi ogni giorno. Fa la guardia ad una sede distaccata della banca d’italia. Lei preferisce il giorno, le ore più calde. Quando il sole è più tiepido. Si allontana dall’ombra per catturare un raggio di sole. Nel frattempo per lei, a vedere il colore della pelle, l’estate è già arrivata.