Archivi categoria: karma

E quando un giorno sarai lontana

Una mattina ti svegli canticchiando Jovanotti, ed è subito sera. Così l’altra mattina mi sono trovata ad ascoltare il mio canto stonato: “e quando un giorno sarai lontana e vedrai il cielo quando si colora pensami almeno per un momento, pensami almeno per mezz’ora na na na”. Ecco, queste sì che sono tragedie. A quel punto pensi che sia tutto finito. E non perché lei va a Milano ma perché, cristo, canti Jovanotti. Sospiri, un po’ ridi. Un po’ la maledici. Un po’ pensi: ma come è che mi sono svegliata con questa canzone in testa? Che ho fatto di male ieri sera? Che cazzo avrò sognato quest’altra notte tormentata? Qualcuno mi deve delle scuse. E questa volta non è il mio karma. Mio fratello per tranquillizzarmi mi racconta che quando è stato mollato ascoltava i Modà. Non so a chi è andata peggio. Certo è una gara, senza vincitori però.