La casa del sonno

La notte nella casa accanto all’attico non si dorme per spiare il sonno altrui. Per ballare, per bere l’ultimo goccio di amaro. Si sta svegli per recuperare il tempo perduto e forse per perderne di nuovo.

E allora si sta lì in una casa svuotata, ormai troppo grande con la musica ad alto volume a vivere un tempo che non è ma potrebbe essere.

Notte dopo notte. Incubo dopo incubo. Sogno dopo sogno. Si presenta quando meno te lo aspetti. E sta lì a guardarti e a chiederti ma quando è che dormiamo insieme ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *